domenica, 17 febbraio 2019

Alba, via alla 76esima edizione della Fiera del tartufo

La Regione intende puntare sul tartufo come prodotto turistico

Fino al 5 novembre ad Alba sarà in scena la 76ma Fiera nazionale del tartufo bianco d’Alba. “La Regione Piemonte – ha dichiarato Bruna Sibille, assessore regionale allo sviluppo della montagna e foreste – intende lanciare un’immagine coordinata del tartufo come prodotto turistico, con una campagna incisiva a livello nazionale e internazionale per la salvaguardia del tartufo bianco e del suo habitat naturale, attivando azioni di recupero di alcune tartufaie naturali abbandonate”. Ma la Regione ha in cantiere altri progetti, primo fra tutti quello di farsi promotrice di un’azione politica nuova con le altre Regioni italiane a vocazione tartufigena. “La legge nazionale in materia di tartufi – spiega Sibille – è del 1985 e non è più adeguata alle esigenze di tutela ambientale che oggi si evidenziano. Serve una normativa nuova, che riconosca i temi chiave della tutela dell’ambiente tartufigeno e detti le linee guida alle Regioni, libere poi di legiferare secondo le esigenze di ogni realtà locale”. Non solo tartufo, però, nei giorni della Fiera. La manifestazione diventa, infatti, anche l’occasione giusta per promuovere gli altri prodotti d’eccellenza del territorio e lo fa allestendo degli stand in piazza Falcone con i prodotti tipici della gastronomica piemontese.

News Correlate