domenica, 20 ottobre 2019

Aumentano presenze a Torino, +32% in 10 anni. Federalberghi: ora ripensare offerta

Con un incremento delle presenze del 32% e una permanenza media di circa tre notti (+12%) negli ultimi dieci anni, Torino si conferma tra le mete turistiche più ambite dopo le grandi città d’arte. Il 70% dei turisti proviene dal resto d’Italia, ma aumentano anche gli stranieri, soprattutto da Regno Unito (+18,4%), Francia (+15,8%) e Germania (+5,2%). È il quadro emerso in occasione dell’assemblea di Federalberghi Torino, presieduta dal presidente Fabio Borio.

“Quanto sin qui realizzato rappresenta un risultato importante, ma è giunto il momento di collocare il turismo tra gli asset strategici di sviluppo economico di Torino – spiega Borio – Dobbiamo ripensare la nostra offerta e migliorare l’attrattività del territorio. Sfumata l’occasione delle Olimpiadi, il primo obiettivo è quello delle Atp Finals.
La proposta è quella di istituire un tavolo strategico permanente – conclude Borio – che riunisca amministratori pubblici, enti e associazioni”.
“Torino, secondo i dati diramati durante l’assemblea di Federalberghi nel primo semestre 2019, è cresciuta più di tutte le altre Città italiane – commenta su Twitter, la sindaca di Torino, Chiara Appendino – Un’ottima notizia per gli operatori del comparto turistico – osserva la prima cittadina – e per i posti di lavoro che crea una Torino sempre più attrattiva”.

News Correlate