martedì, 19 novembre 2019

Alitalia via da Torino, richiesta audizione in Parlamento

Attualmente è in corso tavolo trattative tra Alitalia e Sagat

Alitalia sta abbandonando l'aeroporto di Torino. È quanto denuncia il Pd, che ha chiesto ad Altero Matteoli,presidente della Commissione Trasporti, una ‘audizione urgente" del ministro Lupi e dei vertici di Alitalia e di Sagat.
"In queste ore – rivela Stefano Esposito, vicepresidente Commissione Trasporti – l'Ufficio del personale di Alitalia, sta inviando una mail ai 21 comandanti e ai 20 primi ufficiali di base a Torino per invitarli a esprimere una preferenza verso una delle altre basi operative del gruppo. Una richiesta – sostiene – motivata da una consistente riduzione di attività di volo sulla base di Torino. Questa mail – prosegue – conferma le reali intenzioni di Alitalia di ritirarsi dalla scalo torinese. Appartiene al teatro dell'assurdo – conclude Esposito – la sola ipotesi che la città sede dell'Authority dei trasporti si possa ritrovare con un aeroporto orfano della principale compagnia aerea nazionale e, quindi, di fatto ridotto a uno scalo marginale".
Attualmente tra Alitalia e Sagat "è in corso un tavolo di trattative riservate con l'obiettivo di confermare e sviluppare la presenza della compagnia di bandiera su Caselle". Precisa la stessa Sagat in una nota, annunciando che la prossima settimana "è previsto un incontro con Alitalia per definire i contenuti dell'accordo riguardante la base di Torino attraverso un'offerta tecnica attrattiva per la permanenza e lo sviluppo del vettore".  Sagat conferma 'impegno per lo sviluppo del traffico grazie anche a risultati importanti come "Volotea su Napoli e Palermo, Transavia su Amsterdam, Vueling su Barcellona e Livingston su Mosca".

News Correlate