martedì, 19 febbraio 2019

Volo in overbooking, scatta la furia dei passeggeri

A Torino due dipendenti aggrediti da cinque ragazzi napoletani

Quando hanno saputo di essere finiti in overbooking cinque ragazzi napoletani hanno aggredito due addetti dell’aeroporto di Torino Caselle. Uno ha quasi staccato a morsi l’orecchio di un responsabile dell’assistenza voli, ora ricoverato all’ospedale Maria Vittoria di Torino, mentre una ragazza ha cercato di strozzare con una cravatta un addetto aeroportuale. Gli autori della violenza, subito fermati dalla polizia dello scalo, ora rischiano l’arresto per lesioni gravi. L’aggressione è scattata poco prima del volo Torino-Napoli, in partenza alle 6:55, quando da Alitalia hanno saputo di essere in overbooking. La compagnia, però, immediatamente aveva proposto di farli arrivare ugualmente a Napoli via Roma, con appena un quarto d’ora di ritardo rispetto al volo che avevano scelto. Una cortesia che non ha placato la loro furia, scaricata su due incolpevoli dipendenti dello scalo a cui è andata subito la solidarietà della Sagat. La società di gestione dell’aeroporto torinese ha infatti espresso in una nota “piena solidarietà ai propri dipendenti impegnati nell’ attività lavorativa e coinvolti nella grave aggressione”.

News Correlate