mercoledì, 16 ottobre 2019

Art Mapping Piemonte porta l’arte contemporanea in luoghi nascosti

Portare le opere contemporanee di artisti di fama internazionale in luoghi poco conosciuti del Piemonte, ma di grande impatto visivo ed emotivo. A questo mira ‘Art Mapping Piemonte’, promosso da Regione Piemonte, Fondazione Torino Musei e Artissima con il sostegno di Compagnia di San Paolo.

“Le grandi opere d’arte nella storia hanno sempre avuto committenti e mecenati, così è per l’arte contemporanea – spiega Ilaria Bonacossa, direttrice di Artissima – I primi tre lavori sono stati commissionati a Mario Airò, che realizzerà un’installazione sull’altare della chiesa sconsacrata di San Remigio di Parodi (Alessandria), del 1003; Nathalie du Pasquier lavorerà alla torre dell’acqua di Novello (Cuneo) e Zhang Enli affrescherà la chiesetta rurale di Montabone (Asti)”.
“Un vero stimolo per il turismo – dice Antonella Parigi, assessore alla Cultura della Regione Piemonte – grazie anche alla guida turistica annessa al progetto in collaborazione con Gambero Rosso e Artribune”.

News Correlate