A Torino riapre l’Ostello della Gioventù

Braccialarghe: puntare su turismo low cost, giovanile, familiare e di gruppo

Dalla settimana prossima prenderanno il via le prenotazioni per l'Ostello della Gioventù Torino. La struttura ricettiva, gestita dal 1984 dall'Aig (Associazione italiana alberghi per la gioventù), riapre più accogliente di prima in zona Lingotto, al centro dell'ex Villaggio Olimpico.
L'edificio è attrezzato per ospitare 99 persone in stanze di varie dimensioni e per esigenze differenti. L'Ostello Torino è servito dai mezzi pubblici, treno, metropolitana e bus.Le stanze sono prive di barriere architettoniche, perfette per tutti i viaggiatori disabili alla scoperta della capitale sabauda.
“Una città che vuole sviluppare il proprio sistema di accoglienza non può che programmare gli interventi anche verso il turismo low cost, giovanile, familiare e di gruppo – ha detto Maurizio Braccialarghe, assessore comunale alla Cultura – Esigenza che necessita di avere strutture a costo contenuto. Per questo motivo l'apertura del nuovo ostello deve essere accolta con grande soddisfazione. Torino, che sta consolidando il suo volto di meta turistica ed è una città abitata e frequentata sempre di più da giovani, offre questa ulteriore opportunità. Se riusciremo a completare il novero delle strutture ricettive con un nuovo campeggio e un'area dedicata ai camper, la nostra città compirà un notevole salto in avanti”.

 

News Correlate