Ponzano Monferrato apre le porte ai giardini monumentali fra le colline Unesco

Cinque castelli e dimore storiche che aprono le porte dei propri parchi e giardini monumentali e panoramici nel periodo di massima fioritura in un weekend caratterizzato anche da eventi gastronomici, teatrali, artistici oltre che da meeting sul tema dei giardini e del paesaggio, mercatini km 0, camminate, tour in e-bike e tanto altro ancora. È il programma previsto a Ponzano Monferrato nel weekend fra sabato 4 e domenica 5 maggio grazie alla rassegna ‘Ponzano in… Giardini Aperti’ che coinvolgerà il territorio del ‘Comune Fiorito 2018’ toccando le varie dimore inserite nella De.Co. del Giardino Diffuso.

Si comincerà sabato 4 maggio alle 10, con un momento di riflessione ed approfondimento sul tema del giardino, il verde pubblico e privato ma anche il paesaggio e le colture di oggi in Monferrato. Presso l’Atelier Culturale Al Sagittario di Ponzano arriverà il convegno ‘Con le scarpe sporche di terra – Il Monferrato come un giardino: prendersi cura dal paesaggio, dal cortile ai terreni agricoli’ con ASPROFLOR e A.I.D.T.P.G.
Interverranno: Roberto Diolaiti, presidente Associazione Italiana Direttori e Tecnici Pubblici Giardini; Luca Zanellati, architetto del paesaggio – Asproflor – Comuni Fioriti; Cristiano Raffaldi, architetto paesaggista; Gabriele Carenini, presidnete C.I.A. Piemonte; Andrea Bertolotti, presidente COSMO S.p.a..
Si parlerà di numerose tematiche inerenti i giardini, l’agricoltura e il paesaggio fra le quali il ‘fisco verde’, agricoltura tradizionale (e non solo) e si avranno testimonianze della partecipazione a ‘Comuni Fioriti’.
Seguiranno il pranzo (aperto a tutti) e il successivo spostamento, alle 16, presso Villa Larbel a Salabue di Ponzano, per il momento denominato ‘Ricordando David’ e riguardante le rose Austin, a cura di Agostino Giusto e Roberto Diolaiti. Ad esso farà seguito l’inaugurazione della rassegna che cederà il passo allo spettacolo teatrale a tema ‘en plein air’ fra le suggestioni del giardino di Villa Larbel dal titolo ‘Terza lezione di giardinaggio per giardinieri planetari. Semi di futuro’, di e con Lorenza Zambon e la Casa degli Alfieri (ingresso gratuito). La prima giornata della manifestazione si concluderà dunque con l’apericena presso la Pro Loco di Ponzano.
Domenica 5 maggio apriranno al pubblico dalle 9 i giardini delle dimore ponzanesi Villa Il Cedro, Dimora Al Sagittario, Villa Larbel di Salabue, Castello di Ponzano, Castello di Salabue con visite curate dagli operatori turistici di Ponzano. I visitatori verranno accolti anche dall’esposizione di rose e ortensie in piazza Marconi dove saranno presenti anche la ‘Rosa Monferrato’ e la ‘Rosa EOS’. Mentre in piazzetta San Rocco a Salabue vi sarò l’esposizione di ‘Erbe aromatiche’ e fiori ed in Via Fossati, presso l’Azienda Agricola Nazzari Franco, sarà operativo il mercatino Km Zero con prodotti locali. Alle 9 tornerà la camminata ‘Di giardino in giardino’” con partenza da Piazza Unità d’Italia e promossa da Nordic Walking Valcerrina (contributo di partecipazione: 5 euro, con dotazione di bastoncini da nordic walking fino ad esaurimento scorte disponibili; prenotazioni: tel. 339 4188277 – augusto.cavallo@alice.it). Un’opportunità per toccare, attraverso un semplice percorso (8 km), i vari angoli del territorio abbellito da maestosi giardini, scattando fotografie da siti di imponente bellezza paesaggistica. Per gli appassionati di bici alle 10 partirà il tour ‘A zonzo per il Monferrato’ con Monferrato.bike per godere degli scorci locali con l’aiuto della ‘pedata assistita’ (info e prenotazioni: www.monferrato.bike). Alle 13 verrà servito il ‘Pranzo delle Rose’ presso lo stand della Pro Loco (gradita la prenotazione al numero 366 2815499).
Il pomeriggio continuerà fino al tramonto con i tour presso i giardini delle dimore storiche con gli operatori turistici di Ponzano e con le melodie itineranti a cura della ‘Banda della Collina’. Infine l’incontro con l’arte grazie ad esposizioni collocate nel contesto naturalistico e paesaggistico di Ponzano: si potranno infatti ammirare in vari luoghi la collezione di fotopitture sul tema ‘fiori & farfalle’ dell’artista Ettore Cascioli, le ‘pitture floreali’ di Marilena Porrato e le sculture di Giorgio Cavallone.

News Correlate