Regione pronta a investire 500 mila euro sui treni storici

La Regione Piemonte avvierà una serie di tavoli per definire, in accordo con Fondazione FS e i territori, il calendario delle corse dei treni storici per il 2019. Ad essere interessati saranno innanzitutto i sindaci delle tratte inserite nel progetto nazionale della Fondazione Ferrovie dello Stato ‘Binari Senza Tempo’, a cui la Regione Piemonte aderisce dal 2015: Ceva-Ormea, Novara-Varallo e la Asti-Castagnole delle Lanze-Nizza Monferrato.

Gli assessorati regionali ai Trasporti e al Turismo sono impegnati a svolgere un’azione di coordinamento, mettendo inoltre a disposizione 500mila euro per coprire parte delle spese per i treni storici previsti nel corso dell’anno. Nel caso in cui gli incassi di bigliettazione permettano di risparmiare parte di queste risorse, l’accordo con la Fondazione FS prevede che quest’ultima re-investa gli importi in Piemonte nell’anno successivo.

“Abbiamo creduto molto nello sviluppo di un prodotto turistico, quello legato ai treni storici, che si è rivelato di grande interesse, sia per i flussi sia per l’importante coinvolgimento del territorio che ha saputo generare – dicono Antonella Parigi e Francesco Balocco, rispettivamenye assessore alla Cultura e al Turismo e assessore ai trasporti – Un investimento che ha inoltre permesso riattivazione ad uso turistica di linee sospese, che quest’anno abbiamo voluto confermare con un investimento ad hoc con l’obiettivo di sostenere i Comuni e delineare un calendario regionale unico”.

News Correlate