domenica, 8 dicembre 2019

‘In viaggio con De Nittis’, esposizione inaugurata all’aeroporto di Bari

Presso l’aeroporto di Bari è stata inaugurata, alla presenza di del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, la mostra ‘In viaggio con De Nittis, una esposizione artistica, ma è anche una nuova forma di accoglienza.

‘In viaggio con De Nittis’ nasce dalla volontà di AdP e del Comune di Barletta, città di origine del maestro, di promuovere le eccellenze culturali pugliesi e, in questo caso, il valore della collezione De Nittis, per integrare le infrastrutture aeroportuali con il territorio.

La mostra è stata inaugurata dal presidente Emiliano, dall’assessore al Turismo della Regione Puglia Loredana Capone, dal sindaco di Barletta Cosimo Cannito e dal vicepresidente di AdP Antonio Vasile.

“Oggi celebriamo la cultura che va nei luoghi dove la comunità si riunisce e si incontra con il mondo – ha detto Michele Emiliano – quindi De Nittis che arriva ad Aeroporti di Puglia e si esibisce con la sua arte straordinaria. Uno dei tre quadri ricorda il paesaggio di Costa Ripagnola, ricorda quindi a noi tutti che la bellezza, che è stata custodita negli anni e che presto diventerà un parco, è una bellezza che non poteva sfuggire e non è sfuggita a un grande artista. Noi ci sentiamo pugliesi anche grazie a chi, molti anni fa, seppe catturare la nostra bellezza trasformandola in una attrazione per tutto il mondo . Ecco perché questo tributo alla città di Barletta e a De Nittis negli Aeroporti di Puglia”.

“Con nostro grande orgoglio, per il prossimo mese, l’aeroporto di Bari presenta ‘pezzi’ significativi dell’Arte pugliese, raccontata attraverso le opere dell’insigne pittore barlettano Giuseppe De Nittis. Una “inusuale” galleria d’arte che accompagnerà i nostri viaggiatori in una iniziativa di grande valore culturale resa possibile dalla lungimiranza e dalla generosità del Comune di Barletta, del MiBACT e della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Barletta – Andria – Trani e Foggia che hanno autorizzato il prestito delle opere. De Nittis, al quale venne da subito attribuita “piena gloria come per gli eroi e i semidei” (come ebbe a scrivere Alessandro Dumas figlio), partì da Barletta a soli 15 anni per visitare le più grandi città italiane (Napoli, Palermo, Roma, Firenze, Venezia e Torino) ed europee (Parigi e Londra) stabilendosi nel 1867 a Parigi dove fu insignito a 32 anni della Legion d’Onore, portando con sé il genio artistico e la bellezza della nostra terra. Celebriamo oggi questi dipinti, la storia e lo spirito del suo Autore, ponendoli alla portata di tutti  consapevoli che l’attrattività e la conoscenza di un territorio non passano solo dai panorami, dall’incanto del mare, dalla buona cucina e dalla sua naturale capacità di ospitare, ma anche dal patrimonio culturale che una comunità sa far nascere e custodire: solo in tal modo il viaggio si trasforma in una intensa esperienza che ci lega in maniera forte con i luoghi e i valori che da essi promanano. Ci auguriamo che da questa lodevole iniziativa traggano ispirazione altre realtà – Comuni, Musei, Pinacoteche – che possano vedere in AdP la naturale e logica prosecuzione di quel percorso che incontra il favore e gli interessi di quanti sono inesorabilmente attratti da questa terra così bella, complessa e intrigante, mai banale, e piena di sorprese. Un particolare ringraziamento va indirizzato al Sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, per la sua sensibilità e disponibilità”, ha detto il presidente di AdP Tiziano Onesti.

News Correlate