venerdì, 26 aprile 2019

Il 3 ottobre a Bari riapre le porte il Castello Svevo

Tra pochi giorni il Castello Svevo di Bari riaprirà le porte a cittadini e turisti in una nuova veste. “Aprirà il 3 ottobre – annuncia Antonio Decaro, sindaco di Bari – A Bari tornano a vivere, uno alla volta, i grandi contenitori culturali, adesso avremo a disposizione anche il castello per mostre e eventi”.

La fortezza federiciana nel cuore di Bari vecchia dove prima erano ospitati gli uffici della Sovrintendenza diventerà fruibile in tutti i suoi ambienti comprese le torri angolari. In queste ore si sta procedendo all’allestimento delle teche che conserveranno e esporranno i reperti archeologici legati alla vita dell’antico maniero e gli elementi architettonici ritrovati negli edifici storici della città vecchia.
Spazio anche alla figura della regina Bona Sforza, ricordata nell’allestimento della Torre dei Tesori,. “Ci saranno tre stanze con esposizioni permanenti e altre zone con mostre temporanee che verranno allestite di volta in volta”, spiega Decaro. “Entro la fine del 2017 – aggiunge Silvio Maselli, assessore alle Culture – contiamo di allestire in un salone del castello la mostra con le opere del collezionista barese Angelo Baldassarre”.
Si tratta un numero notevole di opere di artisti americani e europei, in gran parte mai esposte al pubblico, che saranno prestate dagli eredi del collezionista al nuovo Polo museale. La prima esposizione in programma riguarda opere degli anni ’60-’70 di artisti americani, tra cui Joe Baldessari, Robert Barry, Mel Bochner, Bruce Boice, Donald Judd, Joseph Kosuth, Sol Lewitt, Robert Mangold, Bruce Neumann, Richard Tuttle e Andy Warhol.

News Correlate