Ministro Bonisoli in visita al MarTa di Taranto

Alberto Bonisoli, ministro dei Beni e delle Attività culturali, ha visitato il Museo internazionale archeologico (MarTa) di Taranto.

“Una città che – sottolinea la deputata tarantina Rosalba De Giorgi, che ha accompagnato il ministro- non aveva mai visitato. Una città che vuole capire come poter aiutare. Una città che, come ha potuto constatare, non è solo Ilva ed inquinamento. Anzi. Il ministro mi ha chiamata – rivela De Giorgi – per chiedermi di accompagnarlo al Museo MarTa”.
L’incontro è avvenuto proprio in quel Museo che custode di tanti tesori ha però bisogno, come ha sottolineato la direttrice della struttura, Eva Degl’Innocenti, di maggior personale per consentire una fruizione completa ad un’utenza sempre più numerosa e variegata, soprattutto in vista di quelle che saranno le prossime vacanze pasquali.
“Dopo aver visitato il Castello Aragonese, percorso via Duomo ed i suoi suggestivi vicoli, dopo aver ammirato la chiesa di San Cataldo, ci siamo fermati – riferisce De Giorgi – in uno dei tanti locali presenti nella Città vecchia per prendere un caffè e per discutere di quello che si può e si deve fare per risollevare un territorio stanco di non poter avere alternative alla grande industria. Grazie alle sue bellezze, a volte – conclude la deputata del M5S – colpevolmente trascurate, il ministro ha confermato che Taranto ha tutte le carte in regola per diventare un grande centro di attrazione turistica partendo dal Museo, valorizzando il centro storico e dotandola di una rete di trasporti degna di questo nome”.

News Correlate