giovedì, 5 dicembre 2019

Puglia Imperiale Turismo, al via programmazione per 2014

L’Agenzia Puglia Imperiale Turismo si è già messa in moto sul fronte della promozione turistica del territorio. In questo senso Michele Marcovecchio, presidente ed amministratore unico dell’Agenzia, ha convocato un doppio incontro mirato alla programmazione delle attività da svolgere nel 2014, a cominciare dall’appuntamento con la Bit che si terrà dal 13 al 15 febbraio a Milano. 
All’incontro, fissato per il 16 gennaio presso la sede di palazzo Caccetta, sono stati invitati i sindaci e gli assessori al turismo e alle attività produttive degli 11 Comuni che fanno parte dell’Agenzia Puglia Imperiale Turismo e della Provincia Bat. I temi in discussione saranno  la partecipazione alla Bit, e più in generale la programmazione delle attività di promozione turistica per il 2014. A seguire il secondo incontro, al quale sono stati invitati a partecipare  gli operatori turistici, le Pro Loco e le associazioni dei Comuni per l’esame di proposte che verranno dagli stessi  intervenuti. 
“L’importanza della programmazione è basilare – spiega Marcovecchio – perché un settore importante come quello della promozione turistica ha bisogno di essere discusso e condiviso in largo anticipo. A testimonianza di questo possiamo portare il successo registrato lo scorso anno dalla Settimana del Patrocinio Culturale in Puglia Imperiale svoltasi a maggio ma ‘lanciata’ in febbraio proprio in occasione della Bit di Milano: alla presenza di gran parte dei sindaci e degli assessori al ramo del nostro territorio di riferimento, fu lanciata e condivisa la nostra idea, poi portata avanti e realizzata nei mesi successivi, riscuotendo grande successo e consensi. Non dimentichiamo che, nel corso del 2013, abbiamo anche partecipato ad altre fiere ed eventi (Borsa di Paestum, Itb di Berlino ed altri) programmati con anticipo e condivisi con successo. Ho convocato una doppia riunione – conclude – proprio per poter raccogliere il maggior numero di adesioni e di proposte, e l’auspicio è che siano in primo luogo i Comuni a dare man forte in questo senso, forti dei risultati di visibilità e promozione dati in tutti questi anni alle diverse specificità del territorio che essi rappresentano”.

News Correlate