martedì, 19 marzo 2019

Rilancio del turismo religioso nel Gargano

L’obiettivo è creare nuovi sentieri della fede da percorrere anche a piedi

Per incrementare e migliorare il flusso turisco-religioso verso il Gargano, presto sarà redatto un progetto comune tra Comunità Montana, Cotup (Consorzio operatori turistici pugliesi) e ORP (Opera romana Pellegrinaggi). Nella Montagna del Sole, il turismo religioso, grazie ai suoi noti Santuari di San Pio a San Giovanni Rotondo e di San Michele in Monte Sant’Angelo, e agli altri importanti monumenti e luoghi di culto situati sulla storica “via Sacra Langobardorum”, rappresenta un importante segmento del settore vacanze. Di questo e di altro si è discusso ampiamente in un incontro di lavoro svoltosi presso la sede dell’Ente Montano, a Monte Sant’Angelo. Per il presidente dell’Ente, Nicola Pinto, il progetto intende percorrere antichi e nuovi sentieri della fede, riscoprendo anche itinerari a piedi, coinvolgendo i diversi centri del territorio, al fine di promuoverli, valorizzarli e accompagnare il turista pellegrino in una sorta di viaggio tutto personale attraverso tradizioni, costumi e usanze, tra cultura e fascino dei luoghi, alla ricerca della spiritualità e dei suoi sensazionali misteri.

News Correlate