martedì, 15 ottobre 2019

Coste del sud, gli hotel registrano +15% di presenze

L’aumento di turisti è legato all’offerta di voli low-cost verso Elmas

Da un’indagine campionaria svolta dalla Camera di Commercio di Cagliari sui flussi turistici alberghieri, durante la stagione estiva, nel territorio delle Province di Cagliari, Medio Campidano e di Carbonia-Iglesias, è emerso che con i voli low cost sono aumentati i turisti negli hotel di Cagliari e delle coste di Villasimius e Pula. La ricerca ha interessato 53 strutture alberghiere, per un totale di 9.618 posti letto. Nel capoluogo e lungo le sue coste, su un campione di 32 hotel, per 24 di questi si è registrata la massima soddisfazione da parte degli operatori, che hanno evidenziato un significativo incremento di turisti stranieri, soprattutto francesi, inglesi, austriaci, russi e inglesi. Gli albergatori del Golfo degli Angeli hanno registrato un +15% nel periodo maggio-agosto 2007 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. I dati dell’estate 2007 nel Medio Campidano e nel territorio di Carbonia-Iglesias ricalcano, invece, quelli dell’estate 2006, con qualche flessione in alcune zone. “E’ evidente- commenta il presidente della Camera di Commercio di Cagliari, Giancarlo Deidda – il legame tra la maggiore offerta dei voli low-cost diretti all’aeroporto di Elmas e l’incremento delle presenze turistiche durante l’estate”.

News Correlate