In aumento i turisti russi nella regione

Settantamila presenze nel 2006, pemanenza media di 7 giorni

Nel 2006, in Sardegna è stato registrato un incremento di arrivi e presenze di turisti russi pari al 40% in più rispetto al 2005. Nell’anno appena trascorso, infatti, gli arrivi di turisti russi nell’isola superano quota 10mila per 70mila presenze circa e 7 giorni di permanenza media. Questi dati sono stati calcolati dall’Enit, agenzia nazionale del turismo di Mosca, e diffusi dall’assessore regionale al turismo, Luisanna Depau a Mosca, in occasione del workshop organizzato dalla Regione. L’iniziativa ha avuto molto successo, coinvolgendo una parte dei 40 operatori sardi che hanno aderito al Mitt e più di 50 operatori russi. Oltre ai dati diffusi, sono molto incoraggianti anche quelli che riguardano i collegamenti con i voli charter, promossi da tre importanti tour operator russi. L’anno scorso su Cagliari da Mosca hanno volato con i charter 1287 russi per un totale di 17246 presenze con 13,4 giorni di presenza media. Su Olbia 837 passeggeri per un totale di 9793 presenze e 11,7 giorni di presenza media. A questi numeri si aggiungono le 27625 presenze con voli regolari su Cagliari e 10379 presenze con voli regolari su Olbia.

News Correlate