Slitta G8, Confturismo Sardegna: rispettare impegni

Macciocu chiede comfronto immediato a Berlusconi e Cappellacci

In seguito alla decisione di spostare il G8 da La Maddalena in Abruzzo, il presidente di Confturismo Sassari-Gallura Giorgio Macciocu intende chiedere un immediato confronto con il presidente della Regione Ugo Cappellacci e con il presidente del consiglio Silvio Berlusconi. L’impegno è stato assunto da Macciocu durante un incontro con un gruppo di operatori turistici di S.Teresa, Palau e La Maddalena. “Il G8 era stato programmato a La Maddalena – spiega Macciocu – per fornire un concreto supporto alla riqualificazione economica dell’arcipelago dopo la chiusura delle basi militari. Questi impegni non possono essere disattesi e richiedono un chiaro pronunciamento a livello regionale e nazionale circa il rispetto dei programmi, sia con riferimento alla realizzazione di tutte le infrastrutture previste mantenendo le procedure “d’urgenza” (compresa la Olbia-Sassari) sia per quanto riguarda lo svolgimento nell’isola degli appuntamenti internazionali di cui da tempo si parla. Pertanto – conclude Macciocu – sarebbe assolutamente riduttivo parlare di semplice risarcimento di danni, in considerazione della posta in gioco che riguarda, peraltro, l’intero Nord Sardegna”.

News Correlate