mercoledì, 24 luglio 2019

Ecco il nuovo cda dell’Aeroporto di Catania. Ma arriva l’esposto del Codacons

Si è insediato il nuovo cda della Società aeroporto di Catania. Nico Torrisi, che guida la Sac dall’ottobre 2016, è stato confermato amministratore delegato. Sandro Gambuzza, che ha diretto per anni la Camera di commercio di Ragusa, è il nuovo presidente. Completano il cda: Fabio Scaccia, imprenditore del settore farmaceutico, e Giovanna Candura, già assessore regionale all’Industria  e commissario della Camera di commercio di Caltanissetta, oltre alla riconfermata Daniela La Porta.

“Considero questo incarico un onore – ha commentato il presidente Sandro Gambuzza – poter rappresentare un’azienda come Sac mi riempie di orgoglio come imprenditore e come siciliano.  Metterò al servizio del sistema aeroportuale Catania-Comiso le mie competenze, in modo da consentire la svolta tanto attesa per il nostro territorio. La squadra è compatta e sono certo porterà a termine gli obiettivi prefissati dai soci”.

Il collegio sindacale di Sac è composto dal presidente Silverio Ianniello (designato dal ministero dell’Economia e delle Finanze) e dai ‘sindaci’ Salvatore Maurizio Dilena (designato dal ministero delle Infrastrutture e Trasporti) e Carmelina Volpe (nominata dall’assemblea dei soci).

Ma sulle nomine dei vertici Sac è arrivato un esposto da parte del Codacons. “Verificare la legittimità delle
delibere adottate dalla Camera di Commercio del Sud Est Sicilia per le nomine nel Consigli di amministrazione della Sac”, chiede l’associazione dei consumatori a Anticorruzione, Enac, Enav, ministeri dello Sviluppo Economico, dei Trasporti, dell’Economia e alla Regione Siciliana. L’associazione chiede inoltre di “verificare la legittimità della delibera di designazione dei vertici dell’aeroporto di Catania” ed auspica la creazione di un tavolo tecnico,
possibilmente ministeriale, per analizzare l’intera questione aeroporto.

Intanto ieri l’aeroporto etneo ha festeggiato un doppio taglio del nastro: sono stati inaugurati un punto McDonald’s in partenze e un altro di Briciole in area gate. “L’arrivo di due importanti brand nel settore della ristorazione, come McDonald’s e Briciole – affermano Gambuzza e Torrisi – conferma ancora una volta l’attrattività del nostro aeroporto nei confronti delle imprese che, sempre più numerose, decidono di scommettere sullo scalo etneo, in crescita costante anche in termini di qualità”.

News Correlate