giovedì, 17 ottobre 2019

Ancora una nuova rotta da Trapani e Airgest scongiura i licenziamenti

Un’altra buona notizia per l’aeroporto di Trapani. Dal 29 marzo, e dopo un periodo di assenza, Ryanair torna a volare sulla rotta Trapani-Malta, come ha anticipato ieri la pagina Facebook di Sicilia in Volo. Il collegamento avrà due frequenze settimanali, il mercoledì e la domenica.

Intanto, sono stati scongiurati i licenziamenti dei lavoratori dell’Airgest nonostante la stagione Winter 2019-2020 sia scarna di voli. È quanto emerso a seguito dell’incontro avvenuto tra il presidente di Airgest, Salvatore Ombra, il direttore generale Michele Bufo e i sindacati Cgil Cisl Uil e Ugl Trapani e le loro federazioni dei Trasporti Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto aereo.

“Abbiamo fatto ancora un passo avanti con tutti i sindacati dei lavoratori dell’aeroporto di Trapani Birgi – ha affermato il presidente Salvatore Ombra – e siamo arrivati, in maniera concorde, ad una soluzione che passa attraverso gli ammortizzatori sociali per i dipendenti, che saranno messi in cassa integrazione straordinaria, scongiurando i licenziamenti. In attesa dei voli per la Summer 2020 che, grazie al lavoro intenso che sta facendo l’azienda, si spera non ci portino più a dover ricorrere a queste soluzioni ma alla piena occupazione”.

“Dopo un complesso confronto – spiegano Filippo Cutrona e Francesco Tranchida segretari Cgil e Filt Cgil, Massimo Santoro e Antonio dei Bardi segretari Cisl e Fit Cisl, Eugenio Tumbarello e Giuseppe Tumbarello segretari Uil e Uiltrasporti e Mario Parrinello e Domenico De Cosimo segretari Ugl e Ugl Trasporto Aereo – è stata condivisa la possibilità di evitare i licenziamenti preannunciati, ricorrendo agli ammortizzatori sociali per sostenere i lavoratori in questo momento di difficoltà e consentire alla società di gestione dell’aeroporto di Birgi. L’obiettivo, oltre a salvaguardare i dipendenti, è ottenere risparmi e razionalizzazioni che potranno consentire la concretizzazione del lavoro messo in campo dal nuovo management e avviare il rilancio dello scalo trapanese, auspicato da tutti”.

News Correlate