lunedì, 18 novembre 2019

I Comuni salderanno debito a Ryanair: ora Birgi può chiedere nuove rotte

Ryanair ed il territorio trapanese tornano ad intrecciare i loro destini, facendo presagire l’eco degli ottimi risultati ottenuti quando la compagnia irlandese aveva scelto l’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani Birgi come sua base nel sud Italia. E mentre dagli uffici di Dublino veniva diffusa, con nota ufficiale, l’attivazione della nuova rotta Trapani – Malta, i sindaci dei comuni trapanesi, il presidente di Airgest, Salvatore Ombra e il presidente della Camera di Commercio di Trapani, Pino Pace, riuniti insieme nei locali dell’Ente camerale, hanno confermato l’impegno a saldare il debito maturato nei confronti di Ryanair, con le quote di co-marketing arretrate, consentendo così alla società di gestione Airgest di chiedere alla compagnia un maggiore impegno.

“Nel corso della – ha spiegato Salvatore Ombra – abbiamo raggiunto la giusta intesa per riorganizzare il futuro, che ben comincerà con la raccolta dei fondi per la promozione territoriale a cui tutti hanno dato il proprio assenso. Inoltre è emerso il chiaro impegno di dare, entro un mese, una prima tranche importante del saldo del debito verso Ryanair delle quote di co-marketing. Ciò ci consente di poter chiedere ulteriori rotte da e verso Trapani. Oggi è stato ancora stabilito che, a stretto giro, il presidente della Camera di Commercio convocherà di nuovo i sindaci per intavolare con i comuni la parte operativa del piano”.

Intanto è stata ufficializzato il lancio della nuova rotta Trapani – Malta, che sarà operata da Ryanair due volte alla settimana a partire da marzo 2020.

News Correlate