giovedì, 21 novembre 2019

Trend positivo nelle strutture di Garibaldi Hotels in Sicilia

Si respira ottimismo nel quartier generale di Garibaldi Hotels a Ostuni, in Puglia, per l’estate che entra nel vivo con l’apertura di tutte le strutture mare e montagna. “Il mare Italia mantiene il trend dello scorso anno con qualche rallentamento in alcune regioni come Sardegna e Puglia, mentre ad oggi è positivo il riscontro sulla Sicilia”, spiega Fabrizio Prete, direttore generale di Garibaldi Hotels.

L’ andamento ballerino delle prenotazioni del mare Italia ha risentito da una parte della situazione metereologica dei mesi di marzo e aprile, dall’altra della ripresa di alcune mete a medio raggio. “Rispetto al clima di allarme che si respira nel settore – continua Prete – noi ci sentiamo abbastanza ottimisti anche se non bisogna mai sottovalutare i campanelli di allarme che il mercato del Mare Italia soprattutto ha dato nei primi quattro mesi del 2019; occorre fare pertanto quadrato in azienda e esaminare a fondo questo panorama per decidere quali scelte strategiche e di orientamento aziendale mettere in piedi per il futuro. Le nostre strutture, al momento, però, stanno rispondendo bene, una netta ripresa della domanda si è registrata sin dalla fine del mese di maggio, in particolar modo in Sicilia il family hotel Sikani Avalon Resort e il Falconara Resort crescono in termini di prenotazioni e fatturato medio dove stimiamo di raggiungere un aumento del 10% circa”.

Si tratta di due location molto apprezzate sia dagli italiani che dagli stranieri: i flussi turistici provengono soprattutto da Olanda, Germania e Polonia.

La società ha siglato nuovi accordi commerciali con importanti TO e rafforzato i rapporti con le adv per poter presidiare al meglio i mercati esteri con ripercussioni positive soprattutto nei periodi di bassa stagione; le prenotazioni degli italiani invece si concentrano sostanzialmente durante l’alta stagione luglio-settembre.

La rivelazione del momento risulta essere però la Montagna, dove i tre hotel in Val di Fassa in Trentino ( Piaz, Fratazza, Monzoni)  registrano un aumento del 40% sul fatturato globale rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. “Puntiamo a consolidare il trend positivo che abbiamo registrato di anno in anno per chiudere il 2019 con una ulteriore crescita, nuove destinazioni in portfolio e un fatturato globale che supererà gli 11 mln di euro”, conclude Prete.

 

News Correlate