domenica, 17 febbraio 2019

Federalberghi al tavolo programmatico sull’imposta di soggiorno a Cefalù

Stagione turistica in crescita per Cefalù, quanto meno in termini di presenze anche se questo dato è parzialmente inficiato dal numero sensibilmente cresciuto dei posti letto rispetto alla stagione scorsa. “La riapertura del Club Med e la continua riqualificazione di numerose strutture alberghiere hanno contribuito ad attrarre un turismo di qualità – si legge in una nota di Federalberghi – ed è su questo target che la destinazione deve puntare, da qui in avanti, per fare quel salto da tempo auspicato ed imporsi come peraltro merita. La collaborazione con il sistema ricettivo per l’amministrazione attiva diventa pertanto determinante e, in questa direzione, si inserisce il nuovo regolamento dell’imposta di soggiorno che, pur non approvato come ulteriore forma di tassazione al turismo, come giusto che sia, riconosce un ruolo importante agli operatori del ricettivo.
Si è già costituito infatti il tavolo programmatico dei proventi dell’imposta di soggiorno che sta delineando, già dalle sue prime sedute, alcune azioni strategiche, a breve, a medio, e lungo termine, affinché insieme al sistema ricettivo, anche la destinazione possa seguire la ruota la strada della crescita metodologica e di visione. Due le direttive – continua la nota – che sono state proposte dagli operatori e condivise dal tavolo programmatico dell’imposta di soggiorno a cui partecipa anche Federalberghi: da una parte la promozione, il marketing e gli eventi di richiamo, dall’altra il miglioramento dei servizi, passando dal decoro urbano, alla viabilità, dalla segnaletica turistica, all’informazione. Un vero e proprio piano strategico – conclude – che guarda anche ai tematismi che la destinazione offre e che dovrà essere il vademecum delle azioni da eseguire”.

News Correlate