Fiavet Sicilia invita gli adv a segnalare casi di abusivismo

Associazioni culturali, guide e Ncc si sostituiscono sempre più spesso al ruolo e alla funzione delle agenzie proponendo viaggi ed escursioni. Una forma di abusivismo che rappresenta un grave danno per le adv in regola e contro la quale si sta battendo la Fiavet Sicilia in continuità con gli sforzi profusi in sede nazionale.

La federazione guidata da Giuseppe Ciminnisi ha infatti inviato alle autorità preposte formale richiesta affinché siano intensificati i controlli sulle associazioni, ricordando che queste non possono sostituirsi ad agenzie di viaggi e tour operator, ma possono solo agevolare l’offerta di eventi turistici occasionalmente, non più di due/tre volte l’anno, senza fini di lucro, esclusivamente ai propri associati e senza offerta al pubblico.

Inoltre, la Fiavet segnala anche alcune condotte elusive delle guide, che provvedono a vendere escursioni con ticket a persona, e soprattutto le condotte degli operatori N.C.C. e N.S.C. che promuovono vere e proprie escursioni con guide su tutto il territorio e soprattutto nel Parco dell’Etna.

In tale quadro, Ciminnisi invita tutti gli agenti di viaggio associati a far propria questa importante campagna anti-abusivismo segnalando tutte le violazioni.

News Correlate