giovedì, 19 settembre 2019

Armao: un biglietto unico per Segesta e Selinunte

E presto potrebbe bastare anche per visitare le Cave di Cusa

La Sicilia prova la carta dell'integrazione dei biglietti d'ingresso nei siti culturali per aumentare i visitatori nei musei. Così, dopo l'annuncio dell'intesa tra la Regione siciliana e l'Istituto nazionale per il dramma antico (Inda) che con una maggiorazione del 10% del costo del biglietto per assistere alle rappresentazioni classiche di Siracusa consentirà di visitare anche il museo 'Paolo Orsi', il museo 'Bellomo' e il castello di Maniace, arriva un'analoga intesa per la zona di Trapani.
"Ci siamo accorti che, per motivi logistici, – spiega l'assessore regionale per i Beni culturali Gaetano Armao – Segesta registra un 30% circa di presenze turistiche in più rispetto a Selinunte. Da qui l'idea di abbinare gli ingressi in queste due aree archeologiche, consentendo ai turisti, con un solo biglietto dal costo lievemente maggiorato, di visitare sia Segesta sia Selinunte. Con gli uffici stiamo inoltre valutando la possibilità, sempre con il pagamento di un solo biglietto, di consentire ai turisti anche la visita delle Cave di Cusa". Inoltre, sempre a Trapani partirà un'altra sperimentazione: chi risiede a Trapani e in provincia pagherà il biglietto d'ingresso solo un euro.

News Correlate