domenica, 20 ottobre 2019

L’itinerario gaginiano sulle Madonie diventa un libro

La presentazione giovedì 19 maggio a Cefalù

Un percorso alla scoperta delle opere della bottega gaginiana nelle Madonie. Un tesoro lasciato in eredità alla diocesi di Cefalù queste opere marmoree di gaginiana manifattura, capolavori poco conosciuti che oggi fanno parte dell'immenso patrimonio artistico religioso delle Madonie. Oggi segreti e dettagli sono raccontati nel catalogo "Itinerario Gaginiano" che sarà presentato giovedì 19 maggio a Cefalù, alle 18, presso la chiesa-auditorium dell'Annunziata alla presenza, tra gli altri, di Caterina Chinnici, assessore regionale alle Autonomie Locali, e Giovanni Avanti, presidente della Provincia di Palermo. Per il sindaco di Gangi, Giuseppe Ferrarello,"il sogno è quello di fare diventare il territorio madonita protagonista di un evento che lo valorizzi e faccia conoscere le sue infinite risorse naturali e umane, ancora poco conosciute a molti".
Il catalogo "Itinerari Gaginiani", scritto a più mani, contiene schede descrittive delle opere custodite tra Gangi, Geraci Siculo, Petralia Soprana e Petralia Sottana e le biografie dei principali autori delle opere.

News Correlate