mercoledì, 21 agosto 2019

Palermo, restaurati 14 ritratti di ‘siciliani illustri’

Fanno parte della collezione di 374 opere della Biblioteca comunale

Sono tornati stati alla loro vivacità cromatica, dopo un provvidenziale intervento di ripulitura e di restauro, quattordici ritratti di siciliani illustri appartenenti alla collezione della Biblioteca comunale. La consegna dei quadri è avvenuta ieri nella sede della Biblioteca. Il restauro è stato curato dal professor Franco Fazzio e promosso dalla Fondazione Salvare Palermo, grazie al finanziamento dell’assessorato regionale ai Beni culturali e ambientali secondo il Programma 2006.
I dipinti fanno parte della collezione di ben 374 ritratti di siciliani celebri appartenente alla Biblioteca comunale, il cui primo nucleo (152 quadri) fu donato all’istituzione civica nel 1874 dagli eredi dell’erudito palermitano Agostino Gallo, con l’impegno di accrescere periodicamente la collezione. I personaggi ritratti nei quattordici dipinti restaurati (otto dei quali fanno parte del primo nucleo) sono: Lisia, il grande oratore siracusano; il filosofo agrigentino Empedocle; il beato Giuliano Majali, monaco benedettino e filantropo; Filippo Ingrassia, medico e scienziato; il letterato Agostino Gallo; l’architetto Giuseppe Venanzio Marvuglia; Domenico Lo Faso Pietrasanta, duca di Serradifalco, archeologo, architetto e letterato; Isidoro La Lumia, storico e patriota; Emerico Amari, giurista, economista, politico e patriota; Giuseppe De Spuches, letterato, poeta e archeologo; l’attore catanese Nino Martoglio; lo scultore Ignazio Marabitti; Marco La Cava, vescovo di Mazara del Vallo; ed il giurista Andrea Gallo.
 

News Correlate