venerdì, 26 aprile 2019

La Sicilia alla Bit di Milano: ecco le prime anticipazioni

Anche quest’anno la Sicilia partecipa alla BIT di Milano, dal 10 al 12 febbraio a fieramilanocity, e lo fa con un grande stand che vede il coinvolgimento di numerosi rami dell’amministrazione regionale.

La narrazione della Sicilia nelle sue eccellenze di cultura, ambiente e tradizioni verrà affidata a una sequenza di brevi filmati, che scorreranno senza soluzione di continuità su ledwall sospesi a definire il perimetro di un grande spazio tecnologico. Si viene a creare la Piazza Sicilia pronta ad accogliere rappresentanti delle istituzioni, buyer nazionali e internazionali, visitatori.

Alcuni desk, collocati all’interno dello stand, proporranno itinerari di viaggio attraverso i cinque Parchi naturali regionali (Etna, Madonie, Nebrodi, Fluviale dell’Alcantara, Monti Sicani) e suggeriranno viaggi alla scoperta dei borghi siciliani, vincitori quattro volte negli ultimi anni del premio Il Borgo dei Borghi.

Saranno illustrati il cartellone 2019 dei principali teatri siciliani e le tappe del Calendario regionale delle manifestazioni ed eventi di grande richiamo turistico. Uno spazio particolare verrà destinato alla promozione della prima Fiera Mediterranea del Cavallo che verrà ospitata dal 10 al 12 maggio nella Tenuta di Ambelia a Militello in Val di Catania. Correlata al tema è l’esposizione all’interno dello stand siciliano di un prezioso carretto e relativi finimenti provenienti dalla ricca collezione conservata presso il Museo del Carretto di Palazzo D’Aumale.

Inoltre, la collaborazione con l’assessorato delle Attività Produttive ha permesso la partecipazione alla tre giorni milanese di una nutrita rappresentanza di piccole e medie imprese del settore turistico, per un’efficace promozione di prodotti e servizi legati alla destinazione Sicilia.

Il pubblico degli operatori e visitatori sarà allietato da momenti di musica da camera proposti dall’Orchestra Sinfonica del Bellini di Catania, da brevi esibizioni del repertorio tradizionale dei pupi siciliani curate dai maestri catanesi della Famiglia Napoli, da degustazioni ed esperienze di showcooking legate al cibo identitario dell’isola.

News Correlate