Israele più vicino alla Sicilia con il volo diretto da Catania

L’ufficio Nazionale Israeliano del Turismo accresce la promozione di Israele in Sicilia e lo fa in un periodo molto intenso ovvero contemporaneamente alla sponsorizzazione del Giro di Sicilia 2019, all’interno della quale Israele ha voluto mettere i propri “colori” sulla maglia bianca, l’ambito premio per il miglio giovane ciclista.

Alla serata di presentazione, svoltasi presso il locale MA di Catania, hanno partecipato oltre 70 ospiti tra agenzie di viaggio, tour operator, stampa, autorità locali.

Partner della serata  EL AL, la compagnia di bandiera, che dal prossimo 14 aprile opererà, tramite Sun D’or, un volo bisettimanale da Catania a Tel Aviv, avvicinando ancora di più Israele e Sicilia.

La serata ha voluto ricostruire l’atmosfera di un evento israeliano dove, al rigoroso approfondimento dei contenuti, si è unito un momento di divertimento tra buon cibo e musica israeliana.

“Siamo orgogliosi di essere in Sicilia in questi giorni di grande fermento – ha spiegato Avital Kotzer Adari, direttrice dell’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo – reduci dall’aver ospitato il prestigioso Giro d’Italia, che lo scorso anno per la prima volta ha preso il via a Gerusalemme, abbiamo scelto di sponsorizzare il Giro di Sicilia in occasione del lancio dei nuovi voli di EL AL. Siamo sicuri che sempre più siciliani vorranno scoprire la nostra terra e i nuovi collegamenti sono solo il primo segnale positivo di crescita e ulteriore sviluppo dell’offerta per il pubblico siciliano e per tutto il Sud Italia”.

“EL AL, tramite la propria compagnia consociata Sun D’or – ha annunciato Yoaw Weiss, direttore generale EL AL Italia – opererà nella prossima stagione estiva 2 voli settimanali da Catania a Tel Aviv. I voli saranno operativi dal 14 aprile al 26 ottobre 2019; avranno luogo la domenica e il giovedì, partendo da Catania alle 20.50 e arrivando a TLV alle 00.45 e ripartendo da TLV alle 17.20 con arrivo a Catania alle 19.45. EL AL è costantemente alla ricerca di nuovi mercati in Italia che possano servire sia la crescente domanda italiana per Israele sia il mercato israeliano verso l’Italia, pertanto siamo molto felici di questa nuova rotta”.

(nella foto Avital Kotzer Adari, direttore Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo, con l’assessore regionale al Turismo Sandro Pappalardo)

News Correlate