giovedì, 21 novembre 2019

Msc-Costa stringono storica alleanza in Sicilia

Alleanza strategica e inedita tra Msc Cruises e Costa Crociere per ottenere la concessione delle aree e dei servizi per i croceristi in transito dai porti di Palermo, Trapani, Termini Imerese e Porto Empedocle. I due colossi del settore hanno presentato una richiesta congiunta all’Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia occidentale (Adsp). Lo scorso 10 ottobre è scaduto il termine per sollevare eventuali osservazioni e nei prossimi giorni si potrebbe avviare l’iter per l’affidamento.

In caso di via libera, Msc e Costa costituiranno una società di progetto, con partecipazioni al 50%, in forma di società per azioni o a responsabilità limitata per la gestione della concessione.

Alla base della richiesta c’è la convinzione da parte delle due compagnie che “l’area occidentale della Sicilia abbia ampi margini di sviluppo turistico per il settore crocieristico”.

Per questo motivo, Msc e Costa hanno l’intenzione di incrementare il numero degli accosti, “in modo che, nel medio periodo, si possa raddoppiare il numero dei crocieristi sbarcati, imbarcati e in transito”.

Il programma di sviluppo richiede la “gestione integrata dei porti occidentali della Regione – scrivono le due società nell’istanza presentata all’Adsp – per realizzare un sistema nell’offerta turistica”.

La richiesta di concessione riguarda la banchina Crispi, i moli Vittorio Veneto, Piave e Sammuzzo (porto di Palermo); la banchina Garibaldi (porto di Trapani), banchina Veniero (porto di Termini Imerese); la banchina Todaro (Porto Empedocle).

News Correlate