martedì, 10 dicembre 2019

Picarella: ecco perchè Agrigento non può dirsi destinazione turistica

Agrigento destinazione turistica mancata, nonostante la Valle dei Templi. Il motivo? lo spiega Francesco Picarella, presidente regionale di Confcommercio Sicilia, intervistato da agrigentonotizie.it. “E’ un problema di collegamenti e infrastrutture perché una destinazione è appetibile se vengono concessi servizi di qualità e in quantità per rendere la vacanza semplice e agevole. E poi perché non ci sono professionisti del settore che sono stati messi nelle condizioni di lavorare. Serve soprattutto affidarsi ad un destination manager, dal 2012 non c’è un professionista del settore, un ruolo cardine di fatto scoperto”.

Per Picarella, “occorre restituire decoro ad Agrigento con un servizio efficiente di raccolta differenziata. E serve anche che l’imposta di soggiorno che riscuotiamo dai turisti venga reinvestita. Purtroppo, la città resta una destinazione marginale e c’è una ecatombe nel mondo occupazionale”.

“La Valle – spiega – è un importante attrattore turistico, ma non possiamo pensare che la promozione del centro storico venga svolta esclusivamente dal bellissimo percorso ‘Arte&Fede’ di Ecclesia viva. Un’iniziativa eccellente – dice Francesco Picarella – ma è necessario creare, anche per loro, la possibilità per aumentare i numeri. Il turismo è business e deve essere gestito professionalmente. Se non c’è una cabina di regia – conclude – non si può fare”.

News Correlate