Franceschini e la visione strategica su turismo e beni culturali

Nel nuovo governo giallo-rosso, Dario Franceschini è tornato alla guida del ministero dei Beni culturali e ha ottenuto anche la delega al Turismo. Un ritorno nelle sale del Collegio Romano che l’esponente Pd aveva occupato per 4 anni dal 2014 al 2018. Franceschini subentra al pentastellato Alberto Bonisoli nella gestione dei beni cultuali mentre la delega al turismo Gian Marco Centinaio l’aveva portata con sé al Mipaaf. Ora entrambi i settori tornano sotto la stessa direzione.

Nell’editoriale di oggi a firma Toti Piscopo, pubblicato nella home page nazionale di Travelnostop.com, l’auspicio che “il neo ministro Dario Franceschini possa impiegare, con pari successo, le sue qualità tattiche per restituire al turismo pari dignità rispetto ai beni culturali, individuando una visione strategica di sviluppo nell’ambito delle politiche economiche di questo Paese”.

Per leggere l’editorale per intero clicca su https://www.travelnostop.com/news/editoriale/465938_465938

News Correlate