Se il futuro del turismo siciliano passa dall’esperienzialità

Oltre 100 gli operatori turistici provenienti dalla Sicilia e dalla Calabria hanno partecipato al workshop dedicato al Turismo Esperienziale a cura di Sicilia Convention Bureau in collaborazione con Artès, Assotes (Associazione Professionale degli Operatori per il Turismo Esperienziale) e Bitesp (Borsa del Turismo Esperienziale). L’incontro di formazione e networking si è svolto lo scorso martedì 7 maggio, presso il Grand Hotel Villa Itria di Viagrande (Catania).

“Alla luce della nostra apertura del comparto Visitors – annuncia Daniela Marino, direttore operativo Sicilia Convention Bureau – il Convention Bureau si impegnerà attivamente per valorizzare l’esperienzialità e garantire gli standard qualitativi degli operatori in grado di offrirla alla clientela internazionale”

“Durante il convegno abbiamo toccato con mano come il turismo esperienziale siciliano possa prendere forza a partire da una aggregazione locale che collabora con marchi autorevoli a copertura nazionale quali Artès e Bitesp”, dice Maurizio Testa, presidente Artès.

Per Leonardo Surico, direttore Borsa del Turismo Esperienziale: “l’incontro ha confermato le grandi aspettative di sviluppo che ruotano intorno al turismo esperienziale e, quindi, anche l’importanza strategica della nostra manifestazione, che può contribuire in maniera determinante alla promo-commercializzazione del turismo esperienziale verso i più importanti buyer internazionali del settore”.

News Correlate