Lidi balneari, giunta proroga concessioni fino al 2033

I titolari degli stabilimenti balneari siciliani possono tirare un sospiro di sollievo. La giunta regionale ha infatti approvato il disegno di legge di recepimento della legge del 2018 che prevede la proroga della scadenza delle concessioni demaniali marittime.

“La proroga delle concessioni demaniali al 2033 – dichiara l’assessore del Territorio e Ambiente Toto Cordaro – è un chiaro segno di attenzione da parte del Governo Musumeci verso un comparto trainante dell’economia siciliana che troppo a lungo ha sofferto di uno stato di incertezza. La previsione di decadenza di tutte le concessioni al 31 dicembre di quest’anno aveva generato un grande stato di sofferenza e una forte contrazione degli investimenti da parte delle imprese turistiche che, peraltro, si sono trovate penalizzate anche nell’ottenere credito dalle banche. E’ necessario tornare a guardare con fiducia al futuro e rilanciare un settore che deve qualificare la propria offerta per riuscire a stare all’interno di un mercato internazionale sempre più competitivo”.

Il disegno di legge, in attesa di una completa revisione del sistema delle concessioni demaniali marittime, prevede anche nuove disposizioni per la verifica e l’accertamento delle entrate dovute a canoni concessori e l’allineamento dei dati con il sistema di rilevazione contabile tenuto dalla Ragioneria della Regione siciliana (Sic) – come auspicato dalla procura Regionale della Corte dei Conti – nonché l’aggiornamento del data base del Sistema Informativo del Demanio.

News Correlate