mercoledì, 24 aprile 2019

Mennella promuove a pieni voti la presenza della Sicilia a Bit 2019

“La Regione Siciliana ha cambiato strategia e la Bit di Milano ha dato un’importante conferma. L’assessore Sandro Pappalardo sta presentando la Sicilia ai mercati internazionali con le opportune proposte di marketing territoriale e con una programmazione puntuale degli eventi. Questo approccio, in prospettiva, potrà dare riscontri positivi”. Così il presidente dell’Ente Bilaterale Regionale Siciliano, e presidente dell’Associazione Albergatori Taormina, Italo Mennella, commenta la presenza della Sicilia alla Borsa del Turismo a Milano.

“La mia valutazione sulla partecipazione della Sicilia a questa edizione della Bit è positiva – spiega Mennella – e sono convinto che stia maturando un cambio di rotta rispetto alle precedenti esperienze politiche che, in termini concreti, si sono rivelate improduttive per il turismo siciliano. Non è un mistero che io sia sempre stato critico verso le fiere del turismo ed in questo caso Milano è ormai, invece, un vero e proprio workshop, una vetrina che riesce a recepire le dinamiche attuali del turismo e che quindi rappresenta una valida occasione di confronto per gli operatori del settore. Gli appuntamenti che sono ancora importanti e ai quali ha un senso essere presenti, nel panorama europeo, sono quelli di Milano, Francoforte, Londra, Berlino, Mosca, e ovviamente altrettanta attenzione va data ai mercati orientali e nord-americani. In tal senso Taormina, in qualche modo, dovrebbe cercare di essere presente e fare la propria parte”.

“L’assessore Pappalardo sta facendo bene e si è mosso in termini apprezzabili anche a Milano – continua Mennella -. Si sta muovendo in un’ottica di marketing territoriale, promuove cioè la destinazione Sicilia, e non vi è dubbio che nonostante le mille problematiche che ben conosciamo, la Sicilia rimane una destinazione molto apprezzata in tutto il mondo. Per determinare una crescita del turismo nel nostro territorio ora è fondamentale dare continuità a questo cambio di passo e agire in una logica di insieme, fare rete e fare sistema. Da soli non si va più da nessuna parte”.

Ma Mennella esprime preoccupazione in vista della prossima stagione turistica: “Le contingenze internazionali non sono favorevoli in questo momento e stanno già rallentando i mercati. Ciò potrebbe penalizzare l’andamento della stagione 2019. Al momento i mercati sono fermi e stanno a guardare, teniamo anche conto che l’Africa del Nord sta riaprendo al turismo e attrae flussi turistici che potrebbero, quindi, spostarsi lì. C’è ancora tempo affinché il quadro possa migliorare e noi ci auguriamo che possa esserci un’inversione di tendenza e che arrivino al più presto segnali positivi”.

News Correlate