mercoledì, 20 novembre 2019

Operatori cinesi in Sicilia per scoprire il turismo dell’Isola

Visita al porto di Palermo per una delegazione cinese del Maizhou Bay Port, situato nella parte centrale della provincia del Fujian. L’obiettivo è conoscere come funziona il porto, come si pianificano i progetti di grande infrastrutturazione e come si assicura qualità e sicurezza al processo di gestione di un porto. Un altro obiettivo è quello di intercettare potenziali opportunità di cooperazione sull’asse Cina-Sicilia.

I rappresentanti cinesi saranno accolti dai vertici dell’Autorità portuale di Palermo: il presidente Vincenzo Cannatella e il segretario generale Renato Coroneo spiegheranno i principali compiti di un’Autorità portuale in base alla legge 84/94. Quindi il responsabile dell’area tecnica, Sergio La Barbera, illustrerà le strategie di sviluppo delle attività portuali e di programmazione delle grandi opere infrastrutturali, secondo l’attuale normativa, e gli strumenti finanziari utilizzati. Seguiranno degli incontri business to business con gli operatori portuali di Palermo e Termini Imerese.        

Inoltre, la delegazione cinese del CPAFFC (The Chinese People’s Association for Friendship with Foreign Countries) incontrerà gli operatori turistici a Palermo, Agrigento, Siracusa, Taormina e sull’Etna. Insieme a due importanti tour operator cinesi – Liu Hui Yuan, Deputy General Manager of Inbound Head Quarter of Cits (China International Travel Service) e Xiaolei Yu, Quality Department Manager of Beijing Capital Airport Tourism Co. Ltd – valuteranno le dotazioni strutturali e verificheranno che la ricettività sia idonea e gradita al turista asiatico.

Della delegazione fa parte anche Mao Jingxian, produttore di Cctv, la più grande rete televisiva di Stato della Cina, che si è detto intenzionato a realizzare reportage sulla Sicilia e sulle sue attrattive ed eccellenze.

Prima tappa il 2 marzo a Palermo quindi la delegazione del Cpaffc si sposterà ad Agrigento per visitare il Parco Archeologico. Il giorno dopo farà tappa a Siracusa e poi a Taormina. Prima di lasciare la Sicilia la delegazione visiterà l’Etna.

A ospitare in Sicilia una delegazione del CPAFFC è C.I.F.A., la Confederazione Italiana delle Federazione Autonome, insieme ad EAP Fedarcom Regione Sicilia, ente che eroga formazione continua e che da marzo intende avviare le attività formative su lingua e cultura cinese, front office e accoglienza al turista orientale, organizzazione turistica.

News Correlate