Siracusa dichiara guerra all’abusivismo turistico

Siracusa contro l’abusivismo nel turismo. A luglio sono state inflitte 15 sanzioni per esercizio abusivo della professione di guida turistica; 15 società di noleggio con conducente sono state sottoposte a controllo mentre una sanzione è stata elevata per esercizio abusivo di questa professione, con conseguente fermo amministrativo del veicolo; infine è stato disposto un sequestro di animali per maltrattamento durante l’esercizio di accattonaggio molesto a danno dei turisti.

I numeri sono stati resi noti dall’apposita sezione “Turistica” della Polizia municipale e riguardano l’attività di controllo svolta a luglio tra Ortigia e l’area archeologica della Neapolis.

Il nucleo ha anche svolto un’intensa attività di interlocuzione con operatori del settore turistico per monitorare la qualità dei servizi e lo standard di sicurezza offerti al turista. “Quello dell’abusivismo nelle attività turistiche è purtroppo uno dei fenomeni più diffusi in città – dichiara il responsabile del nucleo della sezione “Turistica”, l’ispettore principale Corrado Caruso – e al contempo uno di quelli che stiamo controllando con maggiore attenzione, non solo per il mancato rispetto delle autorizzazioni a svolgere queste attività ma anche per la qualità e la sicurezza del servizio stesso”.

Con la fruizione al pubblico del Castello Eurialo il servizio potrebbe essere esteso anche a questa area turistica, mentre sono allo studio delle modalità per rendere più accessibile il servizio di Polizia turistica a operatori del settore e ottimizzare i tempi di intervento a seguito di segnalazioni.

 

News Correlate