Dopo 17° anni i cuochi tornano a scegliere la Sicilia per il congresso nazionale

Si svolgerà a Catania il congresso nazionale dei cuochi nell’anniversario della sua trentesima edizione. 17 anni dopo, infatti, la Federazione italiana cuochi ha designato l’isola come destinazione per il congresso nazionale che si terrà dal 31 marzo al 2 aprile. A dare l’annuncio ufficiale il presidente nazionale Fic, Rocco Pozzulo, assieme al referente regionale (Domenico Privitera) e provinciale (Seby Sorbello) durante la manifestazione Taormina Gourmet.

Attesi oltre 2000 cuochi al centro fieristico Le Ciminiere per il congresso che avrà come filo conduttore il “Gusto in scena”, e che punta a coinvolgere catanesi e turisti nei luoghi storici cittadini in cui saranno programmati eventi legati alla manifestazione.

“Organizzeremo una grande serata al Teatro Massimo Bellini – ha anticipato lo chef Seby Sorbello come riporta La Sicilia – abbinando i piatti alla musica dei grandi compositori. In più in quei giorni porteremo a Catania il 31 marzo l’edizione 2019 di “Cibo Nostrum” fra i viali della Villa Bellini in un percorso con 150 presidi culinari e 50 postazioni per la degustazione dei vini etnei. Inoltre faremo in modo di far visitare ai partecipanti i luoghi più belli della Sicilia, fra Agrigento, Siracusa, Taormina: vogliamo che il congresso rappresenti un’occasione non solo di confronto tra noi, ma un’opportunità di arricchimento culturale”.

Inoltre, per l’assessore ai Grandi eventi, Barbara Mirabella, il congresso sarà un’occasione per rilanciare la città. Un investimento positivo che aiuterà Catania a rafforzare la propria presenza nell’ambito culturale.

 

News Correlate