giovedì, 19 settembre 2019

Nasce Paesano, il brand che valorizza i prodotti a km 0… sognando il turismo esperienziale

Da Travelexpo a Zurigo. Questa la parabola di una start-up lanciata all’ultima edizione di Startup Weekend Tourism Edition nel corso di Travelexpo 2017. Con un pizzico di fortuna, tanta buona volontà e una solida preparazione, il siciliano Giuseppe Cinquerrui ha lanciato qualche mese fa il brand Paesano.

Grazie a un incontro casuale in aereo, una società di Lugano ha intravisto delle possibilità nel progetto di Cinquerrui con il quale ha avviato un rapporto di collaborazione per far conoscere la genuinità dei prodotti locali, a cominciare da due amari, uno al carciofo e l’altro al melograno. Entrambi i prodotti sono tipici di Niscemi, il paese in cui è nato Cinquerrui. E così, l’amaro al melograno è pronto a fare il suo debutto in un evento di livello internazionale. Il 21 giugno sul lago di Zurigo nel corso dell’evento Maserati sarà servito uno speciale spritz ‘Paesano’ a base di amaro al melograno.

“Puntiamo a privilegiare il prodotto locale – spiega Cinquerrui – rispetto a quello importato e promosso nei mercati internazionali, dando maggiore importanza a quella Dieta mediterranea riconosciuta patrimonio immateriale Unesco. Vogliamo valorizzare le eccellenze locali e portarle principalmente all’estero considerando che la maggior parte delle aziende italiane è a conduzione familiare e quindi troppo piccole per varcare i confini nazionali. Negli sportelli delle nostre cucine ci sono barattoli e bottiglie con dentro preparati artigianali di eccezionale qualità. Il Brand Paesano vuole trovarli, etichettarli, descriverli, promuoverli e quindi valorizzarli”.

Ma non solo. Il progetto è di più ampio respiro e si punta ad ampliarlo alla sfera turistica. “In particolare, guardiamo al turismo esperienziale – sottolinea Cinquerrui -: attraverso la promozione del singolo prodotto vogliamo portare i turisti a contatto con la tipicità del luogo e con le persone che producono le nostre tipicità”.

News Correlate

  • Giuseppe

    Grazie mille a Travel No Stop per avermi dedicato questo articolo! Avanti tutta Paesani 😀