domenica, 17 novembre 2019

30 delegazioni straniere all’ottava edizione al Blue Sea Land di Mazara del Vallo

Incontri scientifici, eventi culturali e spettacoli, laboratori del gusto, innovazione tecnologica scambi commerciali, con 30 delegazioni straniere partecipanti: è il ricco programma della manifestazione  Blue Sea Land, giunta all’ottava edizione, in programma dal 17 al 20 ottobre a Mazara del Vallo e presentata stamattina in conferenza stampa a Palazzo d’Orleans dal presidente del Distretto della Pesca e Crescita Blu-Cosvap Nino Carlino, alla presenza degli assessori regionali Edy Bandiera (Agricoltura) e Mimmo Turano (Attività produttive).

A patrocinare l’expo multiculturale  – che mette insieme le filiere agro-ittiche-alimentari di Italia e Sicilia, dei paesi del Mediterraneo, dell’Africa e del Medioriente – i ministeri degli Affari esteri, Sviluppo economico e delle Politiche agricole.

“Grazie all’attività di cooperazione economico-istituzionale svolta negli anni dal Distretto della Pesca  con il supporto della Regione  e dell’Osservatorio della Pesca del Mediterraneo – ha detto Carlino – si è potuta rafforzare l’iniziativa di promozione e sviluppo del modello distrettuale fra gli operatori economici per la creazione di un benessere diffuso tra le popolazioni. Alla luce dei mutati scenari economico-politici che hanno caratterizzato i paesi rivieraschi la Sicilia si trova a svolgere un ruolo di primo piano nello spazio di cooperazione internazionale nel bacino del Mediterraneo”.

Per Turano, “Blue Sea Land pur mantenendo la matrice culturale originaria, è diventato un evento internazionale che punta a intervenire per trovare soluzioni ai problemi del territorio sotto ogni punto di vista e a sostenere le nostre imprese e la cooperazione con i paesi del Mediterraneo”.

Bandiera ha invece evidenziato la “valenza strategica della manifestazione” che si terrà a Mazara del Vallo in un’area di 500 metri quadrati, “con sei convegni, 12 work-shop e tante iniziative come lo show-cooking”. Per l’evento, la Regione ha stanziato 212 mila euro: 150 mila euro l’assessorato alla Pesca e 62 mila euro l’assessorato alle Attività produttive. Il comune di Mazara ha assegnato 40 mila euro, 4 mila  euro di fondi propri e 36 ma euro di fondi ottenuti partecipando a un bando comunitario.

News Correlate