domenica, 22 settembre 2019

Aiace e Fedra in scena al teatro greco di Siracusa

Fino al 20 giugno il XLVI ciclo di rappresentazioni classiche dell’Inda

Aiace di Sofocle e Fedra di Euripide sono le due tragedie in scena quest'anno al Teatro Greco di Siracusa. La prima rappresentazione del XLVI ciclo di rappresentazioni classiche della Fondazione Istituto Nazionale del Dramma Antico (Inda) si è svolta sabato 8 maggio mentre l'ultima è in programma domenica 20 giugno.
"Il programma è anche quest'anno degno di nota. Inoltre la fondazione gode di una buona salute economica. Bisogna quindi riconoscere l'ottimo lavoro culturale e di gestione", ha detto Angelo Crespi, consigliere del ministro Sandro Bondi, presentando l'evento presso il ministero dei Beni culturali. "Nella passata stagione – ha aggiunto il soprintendente dell'Inda, Fernando Balestra – abbiamo avuto 156mila spettatori paganti e tale successo di pubblico conferma l'interesse per questo tipo di teatro".
L'Aiace di Sofocle, nella traduzione di Guido Padano, è diretta da Daniele Salvo, mentre la Fedra (Ippolito portatore di corone) di Euripide è diretta da Carmelo Rifici nella traduzione di Edoardo Sanguineti. Daniele Salvo ritorna a Siracusa dopo aver diretto Giorgio Albertazzi nell'Edipo a Colono della scorsa edizione. I protagonisti di questo 46° ciclo di rappresentazioni sono Maurizio Donadoni, che vestirà i panni di Aiace, e Elisabetta Pozzi che interpreterà Fedra nella tragedia di Euripide. Inoltre, in accordo con il ministro greco della Cultura e del Turismo e con l'assessore al Turismo della regione Sicilia, l'Inda racconterà la sua storia centenaria in una mostra di documenti, plastici, bozzetti, costumi e foto a partire dal 1913. Il prezzo dei biglietti varia dai 30 ai 63 euro.

 

News Correlate