Continua la rigenerazione delle sculture alla Fiumara d’Arte

Il percorso della mostra diffusa “A Sicilian Walk” oggi pomeriggio, venerdì 17, alle 18, fa una tappa a Fiumara d’Arte dove la grande scultura “Respiro” di Giacomo Rizzo sarà ambientata sulla spiaggia di ciottoli di fronte all’Atelier sul Mare, l’albergo d’arte che il mecenate Antonio Presti ha creato a Castel di Tusa.

“Respiro” è una grande scultura alta tre metri, realizzata da un calco di una parete di Montepellegrino, la montagna sacra di Palermo.

Nello stesso giorno sarà anche consegnata “La materia poteva non esserci”, seconda opera recuperata della Fiumara, dopo la “Finestra sul mare” di Tano Festa, presentato un mese fa. La scultura venne realizzata da Pietro Consagra, e inaugurata il 12 ottobre 1986, ed era in condizioni di fortissimo degrado. La prossima opera che verrà “restituita” sarà “Energia mediterranea” di Antonio Di Palma, nei pressi di Motta d’Affermo. L’intervento più pesante e complicato riguarderà comunque il “Labirinto di Arianna” di Italo Lanfredini a Castel di Lucio, di certo l’opera nelle condizioni peggiori.

 

 

News Correlate