mercoledì, 21 agosto 2019

L’occhio degli artisti contemporanei dalla Cina a Palermo

In occasione dell’odierna visita del presidente della Repubblica Popolare Cinese Xi Jinping a Palermo, Palazzo Sant’Elia offre una ghiotta occasione per prendere contatto con l’arte contemporanea della Cina. Fino al 29 marzo la mostra CHINA ART NOW #01, ospitata nella Cavallerizza di Palazzo Sant’Elia, racchiude sia le accattivanti “Fish Girl” di uno dei maestri del pop cinese come Xu De Qi; che le sculture che reinventano il passato, di Zhang Hongmei.

“Un’occasione per confermare come l’arte sia elemento collante fra i Paesi e i popoli, come Palermo vuole essere capitale delle Culture, nel rispetto di tutte le identità e per l’incontro fra tutte le identità”, ha detto il sindaco Leoluca Orlando.

 La mostra è una bi-personale che mette a confronto le pitture pop di Xu De Qi e le sculture di Zhang Hongmei, due dei dieci artisti cinesi, invitati alla grande esposizione di maggio, e presenti anche alla prossima Biennale di Venezia. Gli oli di Xu De Qi ritraggono giovani ragazze cinesi principalmente con occhiali da sole in cui si specchia la realtà della nuova Cina spesso messa a confronto con il suo passato.

Le sculture di Zhang Hongmei cercano invece un confronto tra temi classici – i famosi guerrieri di terracotta dell’Impero Celeste – e una rilettura contemporanea, colorata, irridente, magari mitigata da tessuti, pezze, brandelli.

Si tratta di un’anteprima della grande mostra che sarà ospitata dall’VIII Settimana delle Culture – dall’11 al 19 maggio – nei locali di Fondazione Sant’Elia.

Orari: martedì – domenica dalle 9.30 alle 18. Ingresso libero

News Correlate