Palermo, tutto pronto per il 386° Festino versione low cost

Armao inaugura mostra all’Abatellis e stasera sfileranno 40 carretti siciliani

Palermo si prepara al Festino, i festeggiamenti tradizionali in onore di santa Rosalia, patrona della città che avranno il loro momento clou stasera. Intanto stamattina l'assessore regionale dei Beni culturali e dell'Identità siciliana, Gaetano Armao, ha inaugurato la mostra "Altissime macchine del Trionfal Carro" di Palazzo Abatellis, un evento espositivo che concentra l'attenzione sul Carro della Santa, di cui le collezioni di palazzo Abatellis custodiscono la documentazione storico-artistica a livello grafico fin dalla sua introduzione a partire dal 1686. "Si tratta – ha detto l'assessore – di opere di grande valore conosciute dagli studiosi, ma sino ad ora, sconosciute al pubblico. Mi sembra un'eccellente occasione per riscoprire le radici della cultura che si è sviluppata intorno a questo evento sacro nel corso dei secoli".

Intanto cresce l'attesa di cittadini e turisti per i festeggiamenti di stasera, con il corteo del carro trionfale dalla Cattedrale al mare, con gli immancabili fuochi pirotecnici finali, al foro italico, a mezzanotte in punto. Quella di quest'anno sarà un'edizione low cost caratterizzata da un ritorno alla tradizione e organizzata nel tempo record di una settimana. Il direttore artistico dell'evento Philippe Daverio ha deciso per il 386° Festino di Santa Rosalia di far sfilare quaranta tradizionali carretti siciliani: in ognuno di essi, quaranta giovani ragazze palermitane in costume daranno corpo vivo alla memoria di Santa Rosalia, lanciando sul pubblico petali di rose. Anche il carro trionfale, lungo 9 e largo 3,5 metri, composto di pezzi riciclati dei carri degli anni precedenti, rappresenterà un grande carretto siciliano. In esso si ergerà un roseto alto 4 metri, impreziosito dall'innesto di alcuni cristalli Swarovsky e illuminato da micro-luci al led mentre le sponde saranno decorate a mano con scene di vita della Santa.

News Correlate