lunedì, 18 marzo 2019

Teatro del Fuoco, sold out per la tre giorni a Palermo

Sold out per le due serate del Teatro del Fuoco International Firedancing Festival, svoltosi a Palermo dal 28 al 30 luglio. 

Il pubblico è rimasto incantato dalle esibizioni di mimo, danza ed evoluzioni acrobatiche valorizzate da infuocate coreografie.

La IX edizione del Teatro del fuoco, ideato da Amelia Bucalo Triglia, ha dato spazio a momenti diversi: una danza sulla battigia sotto le stelle, una notte estiva di festa e fuoco sulla spiaggia Mondello. È lo Show Clandestino, spettacolo di tendenza e last minute che ha calamitato l’attenzione del pubblico, riunitosi numeroso intorno ai danzatori.
‘Teatro del Fuoco & Food’, sezione del festival dedicata a cibo, ha riunito turisti e cittadini in un piacevole opening drink durante il quale è avvenuta la degustazione della Pizza Teatro del Fuoco.

Venerdì 29 si è svolta la ‘Teatro del Fuoco Daylight’, parata che ha fatto incontrare gli artisti con il pubblico attraverso la gioia e l’intrattenimento di qualità presso alcuni siti del Percorso Arabo-Normanno Unesco. I Quattro Canti, o Teatro del Sole, si sono accesi con la presenza degli artisti internazionali del Teatro del Fuoco, provenienti da Repubblica Slovacca, Polonia, Ungheria e Israele. I turisti hanno partecipato al gioioso fluire di gonne svolazzanti a pois, uomini con bretelle, giocolieri con cerchi e bastoni. 

Le due serate di show a Villa Filippina, venerdì 29 e sabato 30 luglio si sono svolte attraverso una scaletta ricca e ben congeniata nell’intercalare temi e linguaggi corporei collegati ai significati simbolici del fuoco. Per questa IX edizione il pubblico  palermitano ha potuto approfondire il tema ‘Identity’, raccontato con un equilibrio di forze opposte: grazia e vigore fisico, armonia e acrobazia, precisione e imprevedibilità del fuoco.

Il gran finale ha visto tutti gli artisti in scena in un exploit di fuoco e luce con corde, torce, clave, catene, cerchi, ombrelli ed effetti pirotecnici, uno spettacolo che ha illuminato il partecipe ritrovarsi della cittadinanza, degli artisti e dei turisti intorno al vitale ardere dell’arte, dello spettacolo e della cultura. L’accompagnamento musicale degli Ashram, gruppo napoletano molto apprezzato sulla scena europea, ha impreziosito Identity ammantandolo di seduzione, lavorando su un confine musicale tra serenità e sogno.

www.teatrodelfuoco.com 

News Correlate