martedì, 17 settembre 2019

I big delle crociere puntano su Porto Empedocle, la Uil: spianare la strada

“La notizia che due compagnie crocieristiche, Msc e Costa Crociere hanno chiesto il rilascio della concessione demaniale relativa alla banchina Todaro di Porto Empedocle, può aprire una nuova fase del turismo agrigentino con importanti ripercussioni positive sul sistema socio economico”. È quanto si legge in una nota di Uil Arigento che in una nota ribadisce: “dove approdano queste case di acciaio galleggianti, il sistema economico si impenna”.

Adesso che le due grosse compagnie intendono investire nel nostro territorio – si legge nella nota del sindacato – bisogna fare in fretta, la nostra speranza è che il nulla osta della concessione demaniale possa essere rilasciata in tempi rapidi. Si creerebbero, diversi nuovi posti di lavoro con l’indotto visto che il terminal a cui hanno pensato le società comprenderà l’accoglienza, ricezione e movimentazione dei crocieristi e dei mezzi in transito; la movimentazione e il controllo dei bagagli, provviste e merci necessarie all’attività delle navi da crociera; l’attività di safety e security, nonché vigilanza all’interno delle aree e delle strutture in concessione; la manutenzione, pulizia e servizi accessori; servizi bar, ristorazione e negozi; parking; servizio informazioni; organizzazione di attività ludiche e culturali, convegni e manifestazioni”.

 

News Correlate