Liberty Lines perde gestione Metromare ma stabilizza 300 lavoratori

Liberty Lines ha stabilizzato trecento lavoratori di tutta la Sicilia, marittimi impiegati sui mezzi veloci che effettuano servizio pubblico di linea, collegando la Sicilia con le sue quattordici Isole minori. Lo rendono noto, con una lettera unitaria, i sindacati regionali dei Trasporti, Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Uslac che sottolineano: “senza entrare nel merito delle ragioni per cui il ministero dei Trasporti ha ritenuto di non rinnovare la concessione del servizio Metromare nello Stretto di Messina alla Liberty Lines, affidandolo ad altra società, appare chiaro che non sono state valutate le conseguenze di questa scelta ai danni dei lavoratori impiegati nella tratta e questo, mentre, è giusto sottolinearlo, la Liberty Lines ha mostrato grande senso di responsabilità firmando nei giorni scorsi un accordo di stabilizzazione di trecento lavoratori. Nonostante infatti il paventato esubero di personale, si riconosce alla Liberty Lines il merito di non aver proceduto ad alcun licenziamento, facendosi carico di una riorganizzazione del lavoro. Questo accordo avrebbe potuto avere un risultato ancor più consistente e rilevante se la Liberty non avesse perso la gestione del servizio Metromare a Messina”.

News Correlate