Ambelia si rifà il look per ospitare la Fiera mediterranea del cavallo

Al via i lavori per riparare i danni e per operare un restyling in grande stile nella tenuta Ambelia, di proprietà della Regione, nel territorio catanese. E’ qui che a maggio si terrà la Fiera mediterranea del cavallo.
Nel centro di monta equina, lo scorso 19 ottobre, si sono registrati ingenti danni a causa dell’alluvione abbattutosi sulla Sicilia orientale. I due progetti messi a punto dal Genio civile etneo entrano nella fase realizzativa dopo l’affidamento dei lavori, con procedura d’urgenza, alle ditte aggiudicatarie.
Le opere di mitigazione del rischio idraulico sono state appaltate dall’Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal presidente della Regione siciliana Nello Musumeci, per un importo di circa 500mila euro, all’impresa avellinese Ciasullo costruzioni. Serviranno a regimentare le acque piovane all’interno dei circa 45 ettari della Tenuta e a ripristinare le strade di servizio e i canali di raccolta collocati ai loro margini.
Gli altri interventi, affidati dal Genio civile catanese per un importo di 630mila euro al Consorzio stabile Agorà di Acireale, prevedono la risistemazione degli impianti sportivi danneggiati e dei percorsi interni e sono stati finanziati dal dipartimento dei Beni culturali.
“I mezzi sono sul posto – spiega Musumeci – e gli operai stanno già lavorando. Al grande appuntamento con la Fiera di maggio arriveremo preparati. La Sicilia, che sta per ospitare il più grande evento equestre del centro-sud d’Italia, saprà essere all’altezza del prestigioso palcoscenico che la attende”.
La tenuta viene gestita dalla Regione attraverso l’Istituto di incremento ippico. E’ destinata all’allevamento e al mantenimento delle razze equine e asinine autoctone dell’Isola con particolare attenzione al purosangue orientale, razza in via d’estinzione che rappresenta l’espressione più tipica del cavallo siciliano, e al cavallo Sanfratellano, verso il quale cresce l’interesse degli allevatori.

News Correlate