lunedì, 23 settembre 2019

Aspra, la borgata marinara ora guarda al turismo enogastronomico

Si è concluso con l’impegno dell’amministrazione comunale a far crescere il comparto enogastronomico “Ciauru ri astrattu”, la manifestazione che per due giorni ha animato la borgata di Aspra, nel territorio di Bagheria.

“Ciauru ri astrattu ha dato ulteriore visibilità alla nostra borgata marinara. Questa amministrazione sta investendo sulla frazione con energie, idee e progetti per riqualificare un borgo che può assurgere ad interessante itinerario turistico, a metà strada tra Mondello e Cefalù – dice il sindaco di Bagheria, Filippo Maria Tripoli – Eventi come la manifestazione organizzata dall’associazione Altura, magistralmente diretta da Rosellina Mantini, vanno dunque promossi e supportati”.

Ma Ciauru ri astrattu è stata anche l’occasione per fare il punto su temi importanti come la sostenibilità, declinata nei vari aspetti che coinvolgono terra e mare, raccontando quello che già si fa e puntando l’attenzione su quanto ancora si potrebbe fare dal punto di vista dei pescatori, principale sostentamento di Aspra, dal punto di vista dei cittadini ma anche dei governanti.

Si è parlato delle opportunità offerte dalle legge 9/2019 sulle “Norme per la salvaguardia della cultura e delle identità marine e per la promozione dell’economia de mare” e il sindaco di Bagheria Filippo Tripoli ha presentato il progetto di riqualificazione del porto peschereccio di Aspra, finanziato dal FEAMP 2014-2020, annunciando che sarà dotato di tutte le attrezzature per l’accoglienza delle barche dei pescatori, l’illuminazione sarà ecosostenibile con i pannelli solari e verrà dotato di sistemi di sicurezza ambientale.

“Abbiamo già proposto alla Regione di inserire nel calendario 2020 Ciauru ri astrattu – dice l’assessore al Turismo Brigida Alaimo – è questa la dimostrazione di quanto crediamo in questo evento che va oltre la promozione eno-gastronomica ma offre la possibilità di promuovere turisticamente la frazione, offre opportunità di confronto di intellighenzie tra diversi enti, associazioni e privati su temi diversi, uniti dalla finalità di promuovere lo sviluppo turistico, enogastronomico, commerciale del territorio non solo bagherese ma dell’hinterland”.

News Correlate