mercoledì, 13 novembre 2019

A Modica il cioccolato vince sul barocco

Il barocco ibleo? A Modica è il cioccolato la vera attrazione per i turisti che arrivano in questa parte di Sicilia. Lo confessa il direttore del Consorzio di tutela del cioccolato, Nino Scivoletto, intervistato da La Sicilia: “La sensazione è che da un po’ di tempo a questa parte al primo posto come fattore attrattivo per i turisti per Modica ci sia proprio il nostro cioccolato. Diciamo anche più delle bellezze architettoniche stesse, e la cosa un po’ ci dispiace, ovviamente. Ma sembra così”. Lo Basti pensare che a Modica si producono ogni anno 12 milioni di barrette di cioccolato e il 40% viene consumato nella stessa cittadina.

Di certo c’è comunque che il turismo a Modica va bene, come conferma Francesco Frasca Polara, presidente del Consorzio turistico di Modica. “I numeri sono straordinari – rivela -. Già il numero di presenze registrate nel primo scorcio di questa estate conferma un trend molto interessante per Modica e per tutta questa area. Perché i turisti sanno che qui trovano quel che cercano, c’è un’offerta mirata, precisa, inequivocabile. E c’è, effettivamente, anche il proliferare di associazioni che hanno scelto di dedicarsi al turismo, all’assistenza dei turisti, a fare da guide anche per presentare percorsi inediti, non quelli tradizionalmente indicati nelle guide”. E sono tantissimi anche gli stranieri interessati ad acquistare case, antiche masserie, rustici da ristrutturare, attratti anche dal brand Modica che ormai sembra essersi affermato in Europa, grazie al barocco certo e ovviamente al cioccolato ma anche a una serie di manifestazioni che si sviluppano lungo una stagione che comincia in primavera e si conclude in autunno.

E naturalmente è già pronto un calendario di eventi anche per l’estate. Il cartellone dell’Estate modicana conta infatti 170 spettacoli e costerà 50 mila euro coinvolgendo associazioni, enti privati, club service. L’Estate modicana 2017 interesserà tutto il territorio comunale, con eventi che vedranno iniziative teatrali, musicali, danza internazionale, cabaret, sport, passeggiate con recital itinerante nel centro storico, letture per bambini e ovviamente l’enogastronomia.

News Correlate