Quando il privato riesce a valorizzare i siti culturali comunali, il caso di Siracusa

Quasi 133 mila presenze e 130 eventi organizzati negli ultimi tre anni al Teatro comunale, alla Latomia dei Cappuccini e all’Artemision, tre siti del Comune di Siracusa, riaperti poco più di tre anni fa in seguito ad un bando dell’amministrazione comunale. Enrico Jansiti di Erga Srl, la società che si è aggiudicata il bando per la fruizione e valorizzazione dei siti culturali, ha fornito i risultati a conclusione della gestione che scadrà il 30 giugno.
“Abbiamo gestito siti prima chiusi – ha detto – facendoli fruire turisticamente e incrementando all’interno eventi e spettacoli. Abbiamo fatto di tutto per renderli tali non solo ai siracusani, ma ai turisti: siamo intervenuti con manutenzioni e infrastrutture, nel richiedere le autorizzazioni, diventando parte in causa nella riapertura ad esempio del Teatro comunale agli spettacoli”.
Quindi Jansiti ha sottolineato il boom inatteso di visitatori: “Basti pensare che sono passate 108 mila persone all’Artemision, luogo che negli anni precedenti veniva visitato da un centinaio di turisti l’anno. Abbiamo prodotto 117 mila euro per il Comune, che significa quasi sei volte l’attesa di guadagno che si era prefissata l’amministrazione”.

News Correlate