domenica, 22 settembre 2019

Retromarcia di Marina Bay a San Vito Lo Capo: il progetto verrà rivisto

Passo indietro del Marina Bay: la società ha infatti comunicato la volontà di rivedere il progetto relativo alla realizzazione di un “approdo turistico” a San Vito Lo Capo a seguito della contrarietà espressa dall’amministrazione comunale. Lo rende noto il sindaco, Peraino, a seguito degli incontri avuti con la società e di una lettera fatta pervenire al Comune dal legale rappresentante della stessa.

“E’ un risultato importante per un’intera comunità – sottolinea il sindaco Giuseppe Peraino – Fin dal mio insediamento, avvenuto a giugno dello scorso anno, mi sono opposto ad un progetto che era un vero e proprio obbrobrio per il nostro territorio, perché avrebbe comportato una cementificazione selvaggia sconvolgendo l’assetto urbanistico e, di conseguenza, l’ambiente circostante; un progetto – sottolinea – che non perseguiva gli interessi economici generali di una collettività ma esclusivamente quelli dei privati”.

A dicembre 2017, infatti, la Società Marina Bay S.r.L. aveva presentato all’assessorato regionale Territorio ed Ambiente richiesta di concessione demaniale marittima, per la durata di 48 anni, per il completamento, realizzazione e gestione di una struttura portuale turistica a San Vito Lo Capo per un totale di mq 114.986,73.

“La mia amministrazione – sottolinea il sindaco – non ha preso soltanto una posizione politica netta, dichiarando esplicitamente, in sede di incontri con la società, il non interesse alle realizzazione delle opere proposte da Marina Bay, ma ha attivato tutte le procedure necessarie per tutelare il territorio e i cittadini di San Vito Lo Capo”.

Il 31 luglio scorso, la società Marina Bay ha comunicato la volontà di presentare una bozza di masterplan progettuale e urbanistico da condividere con l’amministrazione comunale al fine di trovare il giusto equilibrio tra investimento privato e interesse pubblico. La società ha, pertanto, chiesto di spostare la data della conferenza di servizi, prevista per il 14 agosto, per avere il tempo di redigere la bozza di masterlplan. La richiesta è stata accolta dall’amministrazione comunale che ha sospeso la programmata conferenza.

 

News Correlate